FRUIT TALKS 2014

FRIDAY 12 | 6.00 PM | SALA RE ENZO

CAVE! CAVE! DEUS VIDET

La nascita di un videogioco indipendente

con We are Müesli

830679c7-5894-4778-9aab-411a1121d7f1

Il duo di graphic e visual designer indipendente We are Müesli, specializzato in game design e visual storytelling, presenterà a Fruit l’Episodio 0 del videogioco e visual novel CAVE! CAVE! DEUS VIDET.
CAVE! CAVE! DEUS VIDET è, a detta degli autori stessi, un viaggio di 500 anni attraverso la digital  art e il game design. Del tutto non-convenzionale, il videogioco si ispira alle opere d’arte del pittore  cinquecentesco Jheronimus Bosch per creare un mondo dove le storia e gli eventi cambiano in base alle scelte del personaggio stesso, in una complessa narrazione che ricorda i modelli dei libri di giochi illustrati. Durante l’incontro i realizzatori del videogioco, vincitore del premio Bosch Art Game Competition 2014, racconteranno le loro scelte creative e di visual design,  con un focus sul rapporto tra scelta narrativa non-convenzionale  e game design indipendente.

Graphic designer duo We are Müesli, specialised in game design and uncoventional storytelling, will present the Episode 0 of their new videogame and visual novel CAVE! CAVE! DEUS VIDET.
CAVE! CAVE! DEUS VIDET is a journey through digital art, visual storytelling and game design; this unconventional game, inspired by the works of XV Century Dutch painter Jheronimus Bosch  and winner of the Bosch Art Game Competition 2013, stages a world where reality changes depending on the core-choices of the characters. It creates a complex narrative system that reminds an illustrated game book.
During the talk, We are Müesli will discuss their creative and visual choices, focusing on the peculiar relationship between unconventional storytelling and independent game design.


FRIDAY 12 | 7.00 PM | SALA RE ENZO

WU MING + TERRAPROJECT = 4 – UN VIAGGIO DI FOTOGRAFIE E RACCONTI

con Wu Ming 2, Michele Borzoni e Simone Donati


FRIDAY 12 | 9.00 PM | SALA RE ENZO

SEVEN SONGS FOR A DISASTER

Presentazione della prima uscita discografica di NAGEL in una tiratura limitata di 280 esemplari.

con Francesco Guerri di Nagel e Michele Orvieti di Trovarobato/Parade

incollaggio sotto pressione web

SEVEN SONGS FOR A DISASTER è la prima uscita discografica di NAGEL in una tiratura limitata di 280 esemplari. La stampa su carta da parati Kewan Muster è avvenuta nell’atelier di Giampiero Guerri e tirata a mano con torchio a braccia N. Arbizzoni. Il packaging è stato confezionato interamente a mano e curato per la parte grafica da Nagel.

Durante l’incontro verrà presentato il disco nella sua veste grafica, ma anche esaminato il processo di produzione artigianale e il legame strettissimo fra questo e il contenuto artistico-musicale del disco, cercando di coglierne gli aspetti di attualità all’interno del mercato discografico.

disco nature


SATURDAY 13 | 5.30 PM | SALA RE ENZO

DALLA SUPERFICIE ALL’OGGETTO E RITORNO

con Nathalie Du Pasquier e Nurant (Sonia Mion, Nicola Iannibello)

Nu®ant   Nathalie(new)

Nu®ant nasce come webzine per ospitare i lavori di illustratori, street artist e disegnatori italiani e internazionali.

Nathalie Du Pasquier è nata a Bordeaux, in Francia, del 1957 e vive a Milano dal 1979. E’ stata tra i soci fondatori del Memphis Group. Fino al 1986 ha lavorato nell’ambito del design, ideando tessuti, tappeti, mobili e oggetti. Da quando, nel 1987, il gruppo si è sciolto, la pittura è diventata la sua attività principale con molte mostre personali e collettive in Italia e all’estero.

Nathalie(cat)

Nathalie Du Pasquier was born in Bordeaux, France in 1957 and has lived in Milan since 1979. She worked as a designer and was a founding member of the Memphis Group. She designed numerous “decorated surfaces” including textiles, carpets, plastic laminates and some furniture and objects. In 1987 painting became her main activity.


SATURDAY 13 | 7.00 PM | SALA RE ENZO

IRMA BOOM & LEONARDO SONNOLI IN CONVERSATION

 Irma-Boom-bianco&nero 

IRMA BOOM, UNIVERSALMENTE RICONOSCIUTA COME LA MIGLIORE BOOK DESIGNER AL MONDO SARÀ OSPITE A FRUIT EXHIBITION PER UNA LECTURE IN COMPAGNIA DI UN ALTRO GRANDE GRAPHIC DESIGNER, LEONARDO SONNOLI.

IRMA BOOM, WIDELY RECOGNISED AS THE BEST BOOK DESIGNER OF OUR TIMES WILL BE AT FRUIT 2014 FOR A CONVERSATION WITH PRESIDENT OF AGI ITALIAN BRANCH, LEONARDO SONNOLI

reade more


SATURDAY 13 | 8.30 PM | SALA RE ENZO

DARE FORMA ALLE STORIE

Design, strumenti e tecniche per l’editoria digitale

con Chialab: Beppe Chia / Manuel Zanettin

1426372_661008297347045_5474328155749134285_n

Come e perché un libro diventa digitale? Come si racconta una storia utilizzando media diversi? Come faccio a mantenere viva l’attenzione mentre mi sposto tra lettura, visione, ascolto, interazione? Come rendo i miei contenuti ergonomici e accessibili? Ponendoci queste domande siamo passati dal design della pagina al design degli strumenti per costruire pagine.

Non finisce qui: La trasformazione del libro è in corso, il risultato non è dato conoscerlo, tante sono le variabili in gioco, diversi gli interessi e i modelli. ieBook publishing platform e BEdita CMS hanno nel loro patrimonio genetico non il prodotto chiuso, finito, proprietario ma la capacità di evolversi, adattarsi ed aprirsi verso l’esterno. Più che un prodotto, un servizio sempre aggiornato, continuo e in tempo reale.


SUNDAY 14 | 2.00 PM | SALA RE ENZO

NELLA MAREA

Presentazione di “La marea”, terzo volume della rivista autoprodotta di fumetto e illustrazione Gap-zines.

con GAP zine, Hilario Giampaolo e Alessadro Ioppolo, Claudia Piras

tav. Camilla Cesarini

GAP zines nasce nel 2011 dall’unione di alcuni studenti della Scuola del Libro di Urbino e nel corso degli anni ha realizzato due volumi a colori autoprodotti, contenenti sia illustrazione che fumetto.
Il collettivo è ora in procinto di finire la loro terza pubblicazione, dal titolo “La Marea” , che verrà presentata ufficialmente durante FRUIT 2014

Il volume, a differenza dei primi due, raccoglierà anche autori provenienti dall’Accademia d’Arte di Bologna e di Macerata e presenterà inoltre alcuni contributi internazionali. Nel libro la tematica della marea e del suo influsso viene declinata in illustrazione e fumetto in ogni modo possibile, mantenendo sempre però la passione per il disegno, in un susseguirsi di immagine fortemente evocative.

Tav.1 Simone Pace  Tav. Rachele Cespi

GAP zines is an artist collective founded in 2011 by a group of students from the Urbino School of Book.
Having (self)published the first two books, is now about to finish the artists are now about to finish their third work, which will be presented for FRUIT 2014.

The new work, titled “La Marea” (The Tide) will also feature a number of collaboration from different Italian Academy of Arts (i.e. Bologna and Macerata) and some international guests. It will investigate the subject of “the tide” under different approaches, from classical portraits to comic-drawing, in a series of very evocative illustrations and images.


SUNDAY 14 | 4.00 PM | SALA RE ENZO

LUBOK VERLAG BOOKS

con Christoph Ruckhäberle e Henriette Weber

Per la prima volta di persona in Italia, durante l’incontro Christoph Ruckhäberle e Henriette Weber, rappresentanti della storica casa editrice indipendente di Lipsia Lubok Verlag, presenteranno al pubblico il loro progetto editoriale in un talk che avrà l’obbiettivo di descrivere le dinamiche dell’autopubblicazione tedesca e il ruolo cha ha avuto nella storia e nella cultura di questo paese.
Inoltre, facendo riferimento alle opere in mostra negli spazi di Palazzo Re Enzo, rifletteranno su come i meccanismi propri dell’autoproduzione e la presenza su un circuito di distribuzione indipendente abbiano influenzato la creazione stessa delle loro opere.

L’incontro sarà in lingua inglese.

cr_moveable_feast_installation_view_4_campoli_presti_5301726690689044014

In Italy for the first time ever, Christoph Ruckhäberle e Henriette Weber from Lubok Verlag (Leipzig, Germany) will give a short introduction to their editorial project and will introduce the problems and appeals of being an independent publisher in their country and the way self-publishing relates to German culture.

Starting from the artworks on show, they will also discuss to what degree and in which extents the independent production and distribution system they are part of influenced their own works.


SUNDAY 14 | 6.00 PM | SALA RE ENZO

LOVE WILL TEAR US APART. AGAIN.

con Alessandro Trapezio (fotografo e autore del catalogo), Antonio Grulli (curatore e critico) e Italo Zuffi (artista). In collaborazione con Shape.

Img21432s

Alessandro Trapezio è un artista ed un fotografo professionista attivo a Bologna da diversi anni; per passione, ha seguito e prodotto gli scatti ufficiali di gruppi indie rock fra cui Melampus e Starfuckers.

Il progetto Love Will Tear Us Apart è nato nel marzo del 2013 allo Spazio Barnum, sede dell’associazione Shape dall’esposizione di foto raccolte in 11 anni – e da tre relazioni amorose di Trapezio; filo conduttore la nostalgia rimasta nella presenza degli oggetti.

Durante l’ evento il pubblico è stato invitato a portare a sua volta foto e oggetti che avessero in sè la rappresentazione di una storia importante finita: oggetti e ricordi che fondamentalmente concretizzassero nostalgia.

A distanza di un anno, viene pubblicato il catalogo della mostra, perchè la testimonianza materiale è parte fondamentale del progetto, che sarà presentato durante Fruit. Il catalogo comprende i testi critici e il materiale esposto durante l’ esposizione, insieme alle immagini degli oggetti che i partecipanti hanno consegnato durante il primo evento.

Seguirà la performance di Francesca Pizzo e Angelo Casarrubia di Melampus.